50 anni di Earth Day
Cosa è successo in questo 2020

News 13 mag 2020

Il 22 aprile 2020 è stato l’Earth Day numero 50. Infatti, questa importante giornata di consapevolezza e attenzione nei confronti della Terra e delle sue risorse naturali si festeggia dal 1970, con manifestazioni, concerti ed eventi in moltissimi Paesi.

È stato proprio durante i primi anni ’70 del secolo scorso che comincia la diffusione degli ideali di quello che viene comunemente definito il movimento ambientalista, che, all’epoca, vedeva proprio nell’Earth Day una grandissima e importantissima cassa di risonanza a livello mondiale.
Ad oggi, il movimento ambientalista è, fortunatamente, molto più ampiamente diffuso e si muove su più fronti, riuscendo a sensibilizzare un grande numero di persone nei confronti delle tematiche ambientali; sentiamo, infatti, quasi quotidianamente parlare di Fridays for future e climate strike, ad esempio.
In tutto il mondo la coscienza ambientalista sta pian piano diffondendosi sempre di più: in Italia, secondo l’Osservatorio nazionale sullo stile di vita sostenibile, ad oggi, ben 36 milioni di italiani dedicano le proprie attenzioni alle problematiche ambientali, quasi il doppio rispetto ai 21 milioni di appena cinque anni fa.
Ma non è solo fra la gente comune che il movimento ambientalista porta i suoi valori e i suoi ideali; infatti, anche a livello politico sta pian piano emergendo una generazione di politici sempre più appassionati e attenti alle tematiche ambientali, come la democratica Alexandria Ocasio-Cortez, rappresentante del distretto di New York al Congresso, che ha lanciato il Green New Deal, convinta che i cambiamenti climatici siano una vera e propria minaccia su più fronti per la nazione.

L’Earth Day 2020


Ogni anno l’Earth Day ha un tema diverso. Quello di quest’anno era l’azione climatica ed erano previste tante iniziative, ma, a causa dell’isolamento a cui è sottoposto gran parte del mondo in seguito alla diffusione del Coronavirus, tutte queste iniziative sono state rinviate o spostate online.
Ad aprire le celebrazioni doveva essere proprio l’Italia e, non potendolo fare nella maniera tradizionale, Earth Day Italia ha organizzato una grande maratona multimediale globale, chiamandola “One people, one planet”, per lanciare comunque un messaggio di speranza anche in un momento così difficile.

Vuoi Informazioni?
Invia adesso la tua richiesta.
pitagora@studiopitagora.net