Che cos’è l’APE
Attestato di Prestazione Energetica

In questi ultimi periodi abbiamo sentito molto parlare di APE, o Attestato di Prestazione Energetica, in merito all’Ecobonus 110% previsto dal D.L. n. 34/2020, il cosiddetto Decreto Rilancio.
Con questo superbonus del 110% vengono incentivati gli interventi che comportano, per gli edifici, un efficientamento energetico di una certa rilevanza. La legge richiede, infatti, per usufruire di tali ingenti detrazioni, un miglioramento di almeno due classi energetiche.

Per poter certificare praticamente questo miglioramento è necessaria una documentazione specifica, da produrre sia prima che dopo i lavori: prima per verificare lo stato di partenza, dopo per accertare la correttezza dei lavori effettuati e giustificare e autorizzare la fruizione dell’Ecobonus 110%.
Questa documentazione è proprio l’APE, Attestato di Prestazione Energetica: è il documento che descrive le caratteristiche energetiche di un edificio, in termini di prestazioni energetiche, che vengono espresse su una scala composta da dieci posizioni, che vanno da A4 a G.

Chi redige l’APE?
L'APE viene redatto da un professionista accreditato, da un certificatore energetico, che ha competenze specifiche in materia di efficienza energetica applicata agli edifici. Generalmente si tratta di tecnici abilitati alla progettazione di edifici e impianti, quindi parliamo di geometri, architetti e ingegneri.
La formazione, la supervisione e l'accreditamento dei professionisti viene gestita dalle Regioni con apposite leggi locali.

Come viene realizzato l’APE?
Per la realizzazione dell’APE, ovvero per ottenere l’Attestato di Prestazione Energetica di un edificio, vengono utilizzati specifici software certificati, che richiedono l’immissione di determinati valori:

• le caratteristiche geometriche e di esposizione dell'immobile

• le caratteristiche delle murature e degli infissi

• la tipologia degli impianti presenti per il riscaldamento, il raffrescamento e la produzione di acqua calda sanitaria

• eventuali impianti di ventilazione meccanica

• eventuali sistemi di produzione di energia rinnovabile

Il calcolo di questi parametri fornisce le caratteristiche energetiche dell’immobile.

A cosa serve l’APE?
Oltre alla fruizione dell’Ecobonus 110% 2020, l’APE ha due principali funzioni: è lo strumento per valutare la convenienza economica dell'acquisto e della locazione di un immobile in relazione ai consumi energetici e è utile per la valutazione di ogni possibile intervento di riqualificazione energetica.
Di fatto, questi dati si traducono in un aumento del valore degli immobili caratterizzati da consumi energetici bassi al momento della vendita o dell'affitto e nell’incentivazione alla costruzione di edifici ad alto rendimento energetico e a ristrutturazioni volte al medesimo fine.



Vuoi Informazioni?
Invia adesso la tua richiesta.
pitagora@studiopitagora.net