Costa Rica
Solo energie rinnovabili per il Paese

L’impegno ad abbandonare definitivamente le fonti energetiche fossili dovrebbe essere una prerogativa di ogni Paese del mondo, in particolar modo di quelli più industrializzati: i danni ambientali derivanti dallo sfruttamento delle risorse fossili e le tonnellate di CO2 costantemente immesse nell’atmosfera sono le principali cause dell’inquinamento globale che sta mettendo a repentaglio la salute del Pianeta e dei suoi abitanti.
Paradossalmente, sono proprio i Paesi più grandi e più industrializzati quelli che fanno maggiormente fatica ad adeguarsi a queste nuove esigenze: per molti, infatti, non è facile rinunciare al modello economico tradizionale in favore di uno innovativo e più vicino alle tematiche ambientali.

Il Costa Rica, piccolissimo Paese dell’America Centrale, è, invece, un modello virtuoso nello sfruttamento delle fonti energetiche rinnovabili.
Già dal 2015 il Costa Rica può vantare l’indipendenza dai combustibili fossili – carbone e petrolio – grazie allo sfruttamento dell’energia solare, eolica, geotermica e idroelettrica.
Sicuramente il Costa Rica ha dei grandi vantaggi naturali, in primis fra tutti la sua superficie ridotta: il territorio nazionale si estense per poco più di 51.000 km quadrati – più o meno la stessa superficie di Sicilia e Sardegna insieme. La popolazione, di conseguenza, non ha grandissimi numeri: si tratta, infatti, di circa 5 milioni di abitanti – in tutta la nazione abitano qualche centinaia di migliaia di persone in meno rispetto a Barcellona.
Il clima fa poi il resto: giusta quantità di sole, giusta quantità di vento, giusta quantità di precipitazioni fanno sì che il Paese possa contare tutto l’anno sull’efficienza degli impianti solari e fotovoltaici, degli impianti eolici e degli impianti idroelettrici.

cascata Costa Rica

Il Costa Rica ha anche un altro grande tesoro ambientale, i vulcani, che rendono il sottosuolo una miniera inesauribile di energia geotermica.
Grazie all’unione di tutti questi fattori – piccola superficie, ridotto numero di abitanti, fabbisogni energetici “limitati”, ricchezza climatica e geologica – fanno del Costa Rica un Paese altamente efficiente nello sfruttamento delle fonti energetiche rinnovabili, tanto da essere indipendente da anni dalle fonti energetiche fossili.

Il fatto che questo piccolo Paese dell’America Centrale non sia paragonabile alle altre grandi Nazioni industrializzate non deve assolutamente sminuire il grande impegno, sia economico che politico, che il governo del Costa Rica ha messo e continua a mettere in questo ambizioso progetto, che ha senza dubbio avuto un grande successo.
In questo, si avvale anche dell’aiuto di finanziamenti provenienti dall’estero, ma per gran parte ha potuto finanziare autonomamente questo percorso virtuoso, grazie al fatto che il Costa Rica non investe le sue risorse nella difesa – il Costa Rica non ha, infatti, un esercito dal 1948.

Vuoi Informazioni?
Invia adesso la tua richiesta.
pitagora@studiopitagora.net