Dopo il Covid-19
Si ripartirà dalle rinnovabili

News 03 apr 2020

Il periodo storico che stiamo vivendo è sicuramente unico: la vita che abbiamo vissuto fino a pochi giorni fa è momentaneamente in stand-by e stiamo affrontando una quotidianità decisamente diversa.
I provvedimenti presi dal Governo a nostra tutela, per la nostra protezione dal Covid-19, hanno imposto la chiusura delle attività commerciali non essenziali, la chiusura delle scuole e di tanti uffici: per molti, questo significa lo stop momentaneo di qualsiasi attività lavorativa o di studio, per altri è invece stata l’opportunità per sperimentare finalmente lo smart working.
In ogni modo, questo ha letteralmente cambiato le nostre giornate: la maggior parte di noi deve restare a casa non dovendo uscire per lavorare e questo ha drasticamente svuotato le nostre strade da milioni di veicoli in transito a tutte le ore.
A un primo sguardo dobbiamo ammettere che lo spettacolo che si è posto davanti ai nostri occhi, osservando dalle finestre o dai balconi, è deprimente, per certi versi spettrale: il rumore e il movimento continuo sono stati simbolo di vita e di attività; ad oggi, riscontriamo, per le nostre strade, solo silenzio e quiete.
A ben guardare, però, non dobbiamo considerare questi aspetti solo come negativi: di certo l’aria delle nostre città non era così pulita da decenni!
Troviamo un po’ di positività anche in questa situazione così surreale: aria pulita e silenzio fanno parte della nostra quotidianità quando, fino a pochi giorni fa, erano solo il sogno del weekend o della vacanza lontani dalla città.

strada deserta

Pensando un po’ più in prospettiva, potremmo vedere questo momento come il preludio di un nuovo inizio: prima o poi usciremo da questa emergenza e il post Covid-19 potrebbe essere il momento giusto per inaugurare un nuovo modo di vivere che ci veda sempre più liberi e indipendenti dalle energie fossili che alimentano le nostre auto e inquinano la nostra aria.
A maggior ragione se pensiamo anche che la situazione economica che siamo stati abituati a vivere potrebbe essere cambiata irrimediabilmente, essendo stata messa duramente alla prova da settimane e settimane di inattività quasi totale.
Si è sempre parlato di green economy come possibile prospettiva futura: potrebbe essere questo il momento buono per trasformare le parole in fatti.

Green economy e mobilità sostenibile
Uno dei cardini della green economy è la mobilità sostenibile: mezzi di trasporto ad alimentazioni alternative che riducano le emissioni di CO2 nell'aria secondo quelli che sono gli obiettivi dell'Unione Europea in materia di sostenibilità, che prevedono l'abbattimento delle emissioni del 40% entro il 2030 e l'azzeramento entro il 2050.
Le auto elettriche sono la soluzione alla quale si sta lavorando già da diversi anni, ma vanno di sicuro ancora perfezionate: si studiano sistemi di batterie sempre più efficienti, sia nella durata dell’autonomia sia nella velocità di ricarica e si studia per la creazione di reti ramificate per le stazioni di ricarica dei mezzi, facilmente raggiungibili e fruibili da tutti.

auto elettrica

Questa nuova esperienza di vita a cui ci ha portato il Covid-19 ha di sicuro segnato la nostra esistenza e la storia dell’umanità intera: facciamo in modo che il suo seguito passi alla storia come il momento della svolta decisiva verso una maggiore responsabilità e sensibilità ambientale, ripartendo proprio dalle fonti energetiche rinnovabili, facendo in modo che siano proprio loro a dare nuovo impulso per la ripresa dell’economia.

Vuoi Informazioni?
Invia adesso la tua richiesta.
pitagora@studiopitagora.net