Gas rinnovabile: cos’è e perché è importante

In Italia il 40% circa dell’energia complessiva utilizzata proviene dal gas naturale, una fonte energetica ad oggi fondamentale.

Tuttavia, negli ultimi mesi si è fatto strada nell'agenda politica comunitaria il concetto di gas rinnovabile.

Le forme più conosciute di gas rinnovabile sono il biogas, il biometano, l'idrogeno verde e il metano sintetico; anche se derivano da processi tecnologici diversi, derivano tutti da fonti rinnovabili, contribuendo a ridurre le emissioni di gas serra. Inoltre, presentano i vantaggi tipici del gas naturale, ovvero una produzione più stabile rispetto all'energia eolica o solare e la possibilità di essere trasportati e immagazzinati sfruttando le infrastrutture già esistenti.

L'Italia rappresenta già ad oggi uno dei mercati chiave del biogas in Europa, con 1.555 impianti di produzione di biogas e 6 di biometano già attivi sul territorio.
Il gas naturale rinnovabile, insieme alle altre energie rinnovabili potrebbe dunque svolgere un ruolo importante nel processo di decarbonizzazione e contribuire alla lotta contro il cambiamento climatico.

Vuoi Informazioni?
Invia adesso la tua richiesta.
pitagora@studiopitagora.net