Guida alla sicurezza sul lavoro
In epoca di Coronavirus

Sicurezza 15 mag 2020

L’argomento sicurezza sul lavoro è sempre di primaria importanza e lo è, quanto mai, adesso, in epoca di Coronavirus.
Tutte le misure previste dal Testo Unico vengono oggi arricchite da nuove misure preventive e di protezione nei confronti di questa nuova emergenza.
Se ne sta occupando l’Agenzia europea per la sicurezza e la salute sul lavoro – Eu-Osha – in vista della graduale ripresa di tutte le attività produttive.
Le indicazioni che l’Agenzia fornisce sono volte alla riduzione ed eliminazione di ogni rischio di potenziale contagio e partono con delle raccomandazioni, prima fra tutte quella di rinviare, se possibile, la ripresa di attività non essenziali fino a quando il rischio non sarà ulteriormente ridotto.
Per tutte le attività che, invece, ripartiranno in questa fase 2 l’Agenzia indica quali sono le misure minime da rispettare per garantire la massima sicurezza dei lavoratori: limitare il più possibile l’interazione con e tra i clienti; effettuare il ritiro e la consegna merci fuori dai locali dell’attività; ridurre il più possibile il contatto fisico fra i lavoratori. A questo proposito, le misure da adottare sono molteplici, in base alla tipologia di lavoro svolto: la soluzione migliore, ove possibile, è lo smart working; dove la presenza fisica è necessaria vengono raccomandate delle misure preventive di separazione vere e proprie, come lastre di plexiglass, pareti divisorie e contenitori mobili, sempre e comunque da integrare con l’uso dei dispositivi di protezione individuali – DPI. Di fondamentale importanza è anche l’organizzazione dei turni e delle pause, per ridurre al minimo le alte concentrazioni di persone in un luogo allo stesso momento.
Da non trascurare assolutamente anche l’elevato rischio di stress a cui i lavoratori possono trovarsi sottoposti in un momento come questo: il recarsi a lavoro quotidianamente e il condividere gli stessi spazi potrebbe generare non poche ansie e paure, per cui un corretto e diffuso uso di strumenti di prevenzione e protezione può contenere anche problematiche legate a stress e malattie di tipo psicologico collegate a questo delicato momento storico.


Vuoi Informazioni?
Invia adesso la tua richiesta.
pitagora@studiopitagora.net