Impianti videocitofonici e privacy: adempimenti nel rispetto delle norme

Per “videocitofono” si intende lo strumento che associa le funzioni tipiche del citofono (quali chiamate, comunicazione vocale e apertura di portone/cancello) all’utilizzo di una videocamera che consente di riprendere lo spazio antistante.
Secondo quanto stabilito nel vademecum “Il condominio e la privacy”, redatto a cura dell’Autorità garante per la protezione dei dati personali, i moderni videocitofoni «possono talvolta essere equiparati ai sistemi di videosorveglianza».

Ne consegue che, in tal caso, entrerebbero in vigore le regole previste dal Codice della privacy e dal provvedimento generale del Garante in tema di sorveglianza (n. 29/2004 clicca QUI per visualizzare il testo completo), che stabiliscono l’obbligo di rispetto dei principi di liceità, necessità, proporzionalità e finalità, con conseguenti vincoli e limitazioni tanto per l’installazione, quanto per l’utilizzo dell’impianto stesso.

Di seguito si illustrano alcuni accorgimenti da adottare ai fini del rispetto della disciplina in materia di tutela della privacy e per evitare dunque un uso illecito del proprio impianto videocitofonico.

Modalità di utilizzo dell’impianto

Le disposizioni di cui sopra non si applicano quando il sistema è installato da persone fisiche per fini esclusivamente personali e le immagini non sono destinate alla comunicazione sistematica o alla diffusione.

Modalità di installazione dell’impianto

Occorre adottare alcune accortezze in fase di installazione di un impianto videocitofonico, al fine di poterlo qualificare quale strumento non deputato alla videosorveglianza:

  1. Fare in modo che l’angolo visuale ripreso sia il più possibile ristretto, così da evitare che esso inquadri l’immagine di una persona diversa dal soggetto che ha digitato il citofono e che interferisca con parti condominiali comuni o con altre proprietà (ad es. il pianerottolo o la porta di ingresso di un altro appartamento)

  2. Prevedere la trasmissione dell’immagine e del sonoro per il tempo strettamente necessario ad assolvere la funzione di verifica dell’identità del soggetto che ha digitato il citofono

  3. Non prevedere la registrazione dell’immagine.


Vuoi Informazioni?
Invia adesso la tua richiesta.
pitagora@studiopitagora.net