Iter procedurale INAIL-CIVA per immatricolazione serbatoi gruppo GVR

Il D.M. 329/04, il D.Lgs. 81/08 e il D.M. 11 aprile 2011 illustrano gli obblighi riguardanti le attrezzature di lavoro per l’immatricolazione dei serbatoi a pressione del gruppo GVR (gas vapore e riscaldamento), soggetti a denuncia INAIL obbligatoria e a successive verifiche periodiche.

Tutte le attrezzature a pressione sono soggette a denuncia di messa in servizio e/o verifica di messa in servizio a carico esclusivo di INAIL.
Le principali tipologie di impianti in pressione che si possono trovare negli stabilimenti (secondo quanto stabilito dal DM 329/04) sono:

• Recipienti/insiemi contenenti gas compressi, liquefatti, e disciolti o vapori diversi dal vapor d’acqua
• Impianti frigoriferi
• Recipienti di vapor d’acqua e acqua surriscaldata
• Generatori di vapor d’acqua
• Recipienti per liquidi
• Tubazioni liquidi
• Valvole di intercettazione gas, vapori e liquidi surriscaldati
• Valvole di intercettazione liquidi
• Bombole per apparecchi respiratori per uso subacqueo/non subacqueo
• Estintori portatili con gas corrosivi/non corrosivi
• Estintori fissi

A seconda del grado di rischio identificato dal prodotto P x V (Pressione x Volume), verrà assegnata una matricola INAIL; seguiranno poi verifiche periodiche di durata variabile per funzionamento e integrità.
È infine necessario allegare i certificati CE impianto, CE valvole, schema d'insieme, relazione tecnica e spessimetrie – qualora l'impianto abbia superato 10 anni.

Dal 27 maggio 2019 INAIL ha introdotto la gestione informatizzata dei servizi di messa in servizio e immatricolazione di apparecchi di sollevamento e pressione singoli e insiemi e prime verifiche periodiche.
Tali servizi dovranno pertanto essere effettuati tramite il servizio telematico CIVA da cui è possibile accedere dal portale dei Servizi online del sito INAIL http://www.inail.it/.

Per saperne di più, richiedi una consulenza a uno dei nostri tecnici inviando una mail a pitagora@studiopitagora.net.

Vuoi Informazioni?
Invia adesso la tua richiesta.
pitagora@studiopitagora.net