Stress lavoro-correlato: perché non sottovalutarlo e relativi obblighi in materia

La valutazione dello stress lavoro-correlato è prevista dalle normative in materia di salute e sicurezza sul lavoro, a partire dal D.Lgs 81/2008.

Per il grande impatto sull’efficienza delle risorse umane, è considerato uno degli aspetti più importanti da analizzare all’interno di aziende di ogni dimensione e settore; tuttavia, è ad oggi uno dei più sottovalutati.

INAIL definisce lo stress lavoro-correlato come uno stress legato all’attività lavorativa che si manifesta quando le richieste dell’ambiente di lavoro superano la capacità del lavoratore di affrontarle o controllarle. Sebbene non si tratti di una vera e propria malattia, può comunque causare seri problemi psico-fisici.

I datori di lavoro hanno l’obbligo di misurare lo stress dei propri dipendenti e adottare le adeguate misure per eliminarlo o ridurlo, avvalendosi della collaborazione di RSPP aziendale e Medico Competente. La valutazione dello stress da lavoro è infine parte integrante della valutazione dei rischi ed i suoi risultati devono essere inseriti all’interno del Documento di Valutazione dei Rischi (DVR).

Vuoi Informazioni?
Invia adesso la tua richiesta.
pitagora@studiopitagora.net