Il Piano Sostitutivo di Sicurezza (PSS) viene richiesto dal D.Lgs. 81/08 ed è una sostituzione del Piano operativo di Sicurezza (POS) ,nel caso in cui si tratti di appalti pubblici.
La redazione del PSS è consentita solo nel caso in cui il lavoro venga svolta da una sola impresa. Ciò sta a significare che, nel caso in cui la legge non obblighi alla nomina del CSP (coordinatore della sicurezza per la progettazione) e quindi all’elaborazione del PSC, il PSS andrà in ogni caso consegnato alle amministrazioni che hanno proposto il bando per la concessione dell’appalto.

I nostri tecnici, grazie all’esperienza maturata in cantiere, sono in grado di elaborare PSS ben strutturati, facilmente interpretabili e comprensibili da tutti gli operatori del settore che, durante le fasi di lavoro dovranno consultare e rispettare.

Piano sostitutivo di sicurezza (PSS)

La normativa vigente prescrive l’individuazione dei rischi presenti per i lavoratori e la conseguente adozione di una serie di misure di protezione, sia individuali che collettive, atte ad eliminarli o ridurli.
Il Piano Sostitutivo di Sicurezza (PSS) viene richiesto dal D.Lgs. 81/08 ed è una sostituzione del Piano operativo di Sicurezza (POS) ,nel caso in cui si tratti di appalti pubblici.
La redazione del PSS è consentita solo nel caso in cui il lavoro venga svolta da una sola impresa. Ciò sta a significare che, nel caso in cui la legge non obblighi alla nomina del CSP (coordinatore della sicurezza per la progettazione) e quindi all’elaborazione del PSC, il PSS andrà in ogni caso consegnato alle amministrazioni che hanno proposto il bando per la concessione dell’appalto.

I nostri tecnici, grazie all’esperienza maturata in cantiere, sono in grado di elaborare PSS ben strutturati, facilmente interpretabili e comprensibili da tutti gli operatori del settore che, durante le fasi di lavoro dovranno consultare e rispettare.
Vuoi Informazioni?
Invia adesso la tua richiesta.
pitagora@studiopitagora.net