Qualora vi sia la presenza di sostanze infiammabili allo stato di gas, vapori, nebbie o polveri, ovvero ambiente ATEX, dalle quali possano derivare rischi di esplosione, il Datore di Lavoro dovrà redigere un apposito Documento di classificazione delle aree - ATEX, per poi valutarne il rischio, tenendo conto della probabilità e della durata della presenza di tali atmosfere, dell’esistenza di fonti di accensione, dell’entità degli effetti prevedibili, ed indicando le modalità individuate per la salvaguardia dei lavoratori.

Valutazione rischio esplosione - ATEX

Ogni Datore di Lavoro deve valutare i rischi presenti nell’ambito della propria attività lavorativa sulla base delle indicazioni contenute nel Testo Unico della sicurezza (D.Lgs 81/2008).
Qualora vi sia la presenza di sostanze infiammabili allo stato di gas, vapori, nebbie o polveri, ovvero ambiente ATEX, dalle quali possano derivare rischi di esplosione, il Datore di Lavoro dovrà redigere un apposito Documento di classificazione delle aree - ATEX, per poi valutarne il rischio, tenendo conto della probabilità e della durata della presenza di tali atmosfere, dell’esistenza di fonti di accensione, dell’entità degli effetti prevedibili, ed indicando le modalità individuate per la salvaguardia dei lavoratori.
Vuoi Informazioni?
Invia adesso la tua richiesta.
pitagora@studiopitagora.net